Loading...
Impresa edile Firenze: I nostri servizi2018-09-24T16:39:57+00:00

Vuoi sapere quanto costa ristrutturare la tua casa a Firenze e Toscana?

RICHIEDI PREVENTIVO

PROGETTO RISTRUTTURAZIONE CASA

Ti aiutiamo a trovare le migliori idee di design per la tua nuova casa.
Progettiamo sin nei minimi dettagli la ristrutturazione del tuo appartamento, risolviamo i tuoi dubbi e cerchiamo le soluzioni più adatte al tuo budget.
Recuperiamo la piantina direttamente dal catasto e progettiamo per te abitazioni moderne, classiche, monolocali e bilocali, dall’impiantistica al design degli arredi e degli interni.

progetto-ristrutturazione-casa

Apertura pratiche CIL, CILA, CIA

Ci occupiamo dell’apertura pratiche di CIL, CILA e SCIA, indispensabili per iniziare i lavori di ristrutturazione oltre che per usufruire delle detrazioni fiscali e incentivi sulla ristrutturazione edilizia.
Per CIA si intende la comunicazione di inizio lavori asseverata e va presentata al comune per iniziare lavori edilizi di manutenzione straordinaria (rifacimenti impianti, pavimenti, muri non portanti).
La SCIA edilizia invece, che ha sostituito la vecchia DIA, va presentata in caso di :
– interventi di ristrutturazione che implicano modifiche sostanziali, come variazioni alla volumetria e ai prospetti, cambio di destinazione d’uso degli edifici e cambio di sagoma;
– interventi di nuova costruzione o ristrutturazione urbanistica disciplinati da piani attuativi e accordi negoziali che contengono precise disposizioni plano-volumetriche, tipologiche, formali e costruttive;
– interventi di nuova costruzione che attuano strumenti urbanistici generali recanti precise disposizioni plano-volumetriche.
Per CIL si intende una semplice comunicazione di inizio lavori e opere che soddisfano esigenze contingenti e temporanee, e che vengono rimosse al massimo entro novanta giorni dalla fine della necessità, diventano edilizia libera ma conservano un obbligo di comunicazione.
Per poter usufruire del Bonus 2017-2018 sulle ristrutturazioni occorre dover presentare o una CILA o una SCIA. La CIL non da diritto ad alcun bonus perchè rientra nella cosidetta edilizia libera.

apertura-cila-scia-edilizia

Impianti elettrici certificati

Ci occupiamo sia del rifacimento e che di nuove installazioni di impianti elettrici certificati.

La necessità di dover rifare l’impianto elettrico può nascere quando si ha a che fare con una casa vecchia dove, quasi sicuramente, l’impianto non risulterà rispondente alla normativa vigente, obsoleto o quando risulterà usurato dal tempo, cattiva manutenzione o l’umidità.
La scelta di rifare l’impianto elettrico quindi generalmente è fondata, anche perchè a partire dagli anni 90, l’evoluzione di questo tipo di impianto verso sistemi più efficienti e sicuri è stata rapida e netta.

Questa evoluzione si è mossa su un duplice binario:

– da un lato ci sono stati importanti innovazioni normative a partire dalla legge 46/90
– dall’altro ci sono state altrettanto se non più importanti innovazioni tecniche

Con la Legge 46/1990, si è introdotto un sistema efficiente e razionale di regole relative all’installazione, progettazione e certificazione degli impianti elettrici in grado di garantire un utilizzo sicuro dell’energia elettrica. Infatti la norma stabilisce l’obbligo da parte dell’impresa installatrice di rilasciare una dichiarazione di conformità  al termine dei lavori e l’obbligo di adeguare gli impianti già esistenti affinché fossero assicurate almeno alcune dotazioni minime di sicurezza (interruttore differenziale, dispositivo di sezionamento, dispositivo di protezione dalle sovracorrenti e protezione nei confronti dei contatti diretti).

impianto-elettrico-certificato-firenze

Rifacimento impianti idraulici

La realizzazione di un impianto idrico è disciplinata da una normativa cui è necessario fare riferimento sempre, per le nuove costruzioni e anche per le case da ristrutturare ed è una voce che compare quasi sempre nei preventivi.
L’impianto idraulico è composto da tutti quegli elementi che gestiscono la fornitura e lo smaltimento dell’acqua all’interno di una abitazione.
Quando si effettua la ristrutturazione del bagno e della cucina si deve scegliere tra l’impianto idrico con collettore o con derivazione.
Impianto idraulico con derivazione prevede l’installazione di una tubazione principale che fornisce ogni utenza. La derivazione avviene mediante l’utilizzo di raccordi a “T” . Questo tipo di raccordo idraulico ha un ingresso e due uscite.
Impianto idrico con collettore invece prevede l’istallazione di un collettore idraulico a parete. La sua cassette viene murata all’interno del muro nello stesso modo di come murata la cassetta del contatore della luce, da questa cassetta si comandano tutte le utenze sia per l’acqua calda che per l’acqua fredda.
Generalmente, se lo spazio lo consente, realizziamo impianti idraulici con collettore perchè, anche in caso di perdita, è possibile chiudere un utenza alla volta come se fosse un quadro elettrico.
impianto idraulico collettore2

Ristrutturazioni chiavi in mano a Firenze e Toscana

Offriamo un servizio di ristrutturazione “chiavi in mano” per appartamenti in Toscana e a Firenze occupandoci dalla progettazione a ogni altro aspetto pratico e amministrativo: direzione lavori, parte burocratica e permessi, tempistiche, acquisto dei materiali, smaltimento macerie, posa pavimenti anche su preesistenti, pitturazioni, tetti e opere murarie

impresa-edile-chiavi-in-mano

Richiedi un preventivo

Devi ristrutturare il tuo appartamento a Firenze? Richiedi oggi un preventivo! Preventivo e sopralluogo gratuito

NOME *
COGNOME *
EMAIL *
TELEFONO

COSA VUOI RISTRUTTURARE

Superficie
N. Bagni da fare/rifare
Impianto elettrico da fare/rifare
sino
Impianto idraulico da fare/rifare
sino
Impianto termoidraulico da fare/rifare
sino
Pavimentazione da fare/rifare
sino
Altro/Note