Bonus ristrutturazioni e detrazioni fiscali 2018

Sono state prorogate al 2018 le detrazioni fiscali per gli interventi di ristrutturazione e riammodernamento di immobili.

Chi desidera infatti effettuare lavori di manutenzione, restauro, recupero conservativo e ristrutturazione fino al 31 dicembre 2018 potrà fruire della detrazione Irpef al 50% su una spesa massima di 96,000 euro.

Vediamoli nel dettaglio:

Detrazioni fiscali 2018: bonus ristrutturazioni edilizie

bonus ristrutturazioni edili 2018

Il bonus per le ristrutturazioni edilizie al 50% è stato riconfermato nel 2018. Il limite di spesa sarà di 96 mila euro per unità immobiliare.

In base a quanto già previsto nella guida dell’Agenzia delle Entrate, il bonus ristrutturazioni 2018 spetta per:

  • lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su parti comuni di edifici residenziali, cioè su condomini (interventi indicati alle lettere a), b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001);
  • interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e pertinenze (interventi elencati alle lettere b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001).

Detrazioni fiscali 2018: bonus mobili

bonus ristrutturazioni edili 2018

Tra le detrazioni fiscali, è stato  confermato nel 2018 anche il Bonus Mobili, riservato esclusivamente all’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici nuovi di classe energetica non inferiore ad A+ (A per i forni). La detrazione pari al 50% include anche le spese di trasporto e montaggio. Il tetto limite di spesa per il quale è possibile detrarre è pari a 10 mila euro.  Ciò che conta è che l’immobile, per il quale si acquistano i beni, abbia subito gli interventi edilizi di ristrutturazione, anche se non di riqualificazione energetica. Requisito indispensabile per avere accesso al bonus mobili.

Detrazioni fiscali 2018: Gli ecobonus

ecobonus ristrutturazioni 2018

Ecco i vari livelli di detrazioni disponibili nel dettaglio e le novità introdotte quest’anno:

  • Ecobonus 65%: Realizzazione di sistemi ibridi per il riscaldamento dell’abitazione; installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, interventi sull’involucro di edifici pre-esistenti, sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione in classe energetica A o con impianti a pompa di calore ad alta efficienza o con impianti geotermici a bassa entalpia (comma 347), sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore per la produzione di acqua calda sanitaria.
  • 75%: riqualificazione energetica invernale ed estiva degli immobili ;
  • 70%: riqualificazione energetica parti comuni condominiali;
  • 50%: Impianti di generazione calore alimentati da biomasse combustibile in sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale; installazione di finestre con infissi e schermature solari.

Importante novità che entra in vigore dal 2018 è il bonus verde ossia la possibilità di detrarre il 36% delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2018, con un limite massimo di 5.000 euro, per gli interventi di sistemazione del verde negli immobili ad uso abitativo come :

  • la fornitura e piantumazioni di piante o arbusti di qualsiasi tipologia;
  • installazione di tappeti erbosi ad esclusione di quelli utilizzati per uso sportivo con finalità lucrative;
  • il restauro di giardini di interesse storico e artistico;
  • la realizzazione di coperture a verde e giardini pensili
  • realizzazione di impianti di irrigazione e di pozzi

Perche conviene?
Perchè sarà possibile detrarre tutte le spese sostenute sia per la manodopera che per l’acquisto dei materiali e saranno queste rimborsate in 10 anni, sulla base alla percentuale irpef di riferimento (50% ad esempio per le ristrutturazioni edilizie).

Risparmia e richiedi un preventivo per ristrutturare la tua casa a Firenze

2018-01-26T14:47:26+00:0013 Gennaio 2018|detrazioni fiscali|